Geotermia

L’energia geotermica è una forma di energia rinnovabile che ha origine nelle profondità della crosta terrestre: dove le temperature sono molto alte, tanto da fondere le rocce e trasformarle in un fiume di materiali fluidi, il cosiddetto magma.

L’origine del calore interno della Terra è legato alla formazione stessa del pianeta avvenuta più di 4 miliardi di anni fa. Ma è più frequentemente un’altra la causa dei fenomeni geotermici e del calore interno della Terra e il suo mantenimento nel tempo: lentissimi fenomeni di radioattività che si producono in particolari rocce, come i graniti.

Perché sia utilizzabile un giacimento o campo geotermico, occorre che si concentrino in una stessa area sia la fonte di calore, che la copertura impermeabile e che in quella zona si instauri anche una circolazione profonda di acqua meteorica. La possibilità pratica di sfruttare un campo geotermico è legata alla possibilità di perforare il terreno e costruire pozzi di estrazione.

Il vapore (o la miscela acqua-vapore) estratto dal pozzo viene convogliato verso una centrale geotermoelettrica, altre volte il fenomeno geotermico è utilizzato per il riscaldamento civile, agricolo o industriale.

Onde garantire la continuità di sfruttamento dei pozzi, dopo l’espansione in turbina del fluido geotermico, si provvede alla sua reiniezione nel terreno.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.