Solare Termico

La tecnologia per l’utilizzo termico dell’energia solare ha raggiunto maturità ed affidabilità tali da farla rientrare tra i modi più razionali e puliti per scaldare l’acqua o l’aria nell’utilizzo domestico e produttivo.

La radiazione solare, resta la fonte energetica più abbondante e pulita sulla superficie terrestre. L’utilizzo termico dell’energia solare viene effettuata utilizzando il collettore solare termico. Un metro quadrato di collettore solare può scaldare a 45÷60 °C tra i 40 ed i 300 litri d’acqua in un giorno a secondo dell’efficienza che varia con le condizioni climatiche e con la tipologia di collettore tra 30 % e 80%.

Le tecnologie per utilizzare l’energia solare per produrre calore sono di tre tipi: a bassa temperatura (ci si riferisce a fluidi scaldati al di sotto dei 100 °C, media temperatura (sono dispositivi che richiedono la concentrazione dei raggi solari per raggiungere temperature maggiori di 250 °C), ed alta temperatura (utilizzano sistemi a concentrazione parabolici lineari o puntuali).

Oltre alle applicazioni più comuni relative ad impianti per acqua calda sanitaria, riscaldamento degli ambienti e piscine; sono in aumento i casi di utilizzo nell’ industria, nell’agricoltura e per la refrigerazione solare.

In particolare i collettori solari ad aria calda si differenziano da quelli ad acqua per il fatto che in essi il fluido termovettore è costituito da aria.

I campi d’applicazione per tali impianti sono tipicamente quelli di riscaldamento dell’aria per la climatizzazione ambientale e, in campo industriale, per i processi d’essiccazione di prodotti alimentari.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.